Focaccia

Pane di Altamura

Caffè Ronchi

Cialda Calda

PANE DI ALTAMURA

Il PANE DI ALTAMURA, vanta dal 2005 la Denominazione di Origine Protetta, D.O.P. .Le forme classiche del pane sono skuanète (alto) e basso.

Tale prelibatezza  si ottiene mescolando la semola rimacinata di grano duro con acqua e lievito naturale, detto “lievito madre”. L’ impasto si lascia riposare per qualche ora per essere poi infornato nei  forni a legna.

CIALDA FREDDA E PANE COTTO

Con il pane viene preparato uno dei piatti tipici e storici della tradizione altamurana, la ciallédde ( cialda). La preparazione prevede come ingredienti il pane di Altamura raffermo al quale vengono aggiunti pomodori, cipolla, uno spicchio di aglio, cime di rape (in alternativa patate e uova) e olive precedentemente bolliti con l’aggiunta, a crudo, di un filo d’olio extravergine di oliva. Altra prelibatezza è u puène quétte (pan cotto) preparato facendo bollire direttamente in acqua salata il pane con verdure di stagione: il tutto viene spolverato con formaggio (meglio se pecorino murgiano).

U CUTTURIDDE E LA PECORA ALLA REZZAULE

Trattasi di altre prelibatezze altamurane, entrambi a base di carne di ovino.

U cutturidde è una pietanza a base di agnello e varie erbe selvatiche, come il finocchietto selvatico, e piselli. La pèchere alla rezzaule è invece una pietanza a base di carne di pecora con aromi e verdure selvatiche murgiane cotta molto lentamente in anfore di terracotta e in forno a legna.

PADRE PEPPE

E’ il più assaporato liquore altamurano. Fu prodotto per la prima volta da un frate cappuccino di un monastero locale agli inizi del XIX secolo.

L’ intenso colore scuro lascia assaporare già alla vista il sapore gustoso e il profumo delizioso .

La preparazione del Padre Peppe prevede l’ utilizzo dei primi frutti, ancora verdi, dell’albero delle noci. Tali frutti vengono poi immersi in alcool assieme a erbe, spezie e aromi vari tra i quali caffè, chiodi di garofano, cannella e noce moscata